PRL cartella stampa

Ufficio Stampa & P.R. STUDIO ANDRIOLI
Corso Monforte, 42 - 20122 Milano tel. +3902 76001022
info@studioandrioli.it


Diamo un po’ i numeri…

Italiani, popolo di quattrocchi? Probabilmente sì, considerando che, su una popolazione di circa 57 milioni, quasi il 65% ha problemi di vista. Secondo gli ultimi dati rilevati dall’osservatorio della New Ark International Informative Agency di Mosca, nel nostro Paese ci sono oltre 14 milioni di persone affette da miopia, in forme più o meno gravi: il 10% presenta una miopia lieve (contenuta fino a –3.0 diottrie), il 70% invece una miopia media (da –3.0 a –6.0 diottrie), il 20% una miopia importante che supera le –6.0 diottrie.
Oltre 15 milioni di italiani poi sono affetti da presbiopia, mentre quasi 9 milioni soffrono di astigmatismo che si presenta spesso associato alla ipermetropia.
Ma gli italiani come risolvono il loro problema di vista?
I più scelgono gli occhiali: è di 30 milioni il “popolo dei quattrocchi”, rappresentando così la gran parte (oltre l’80%) di chi ha qualche problema a mettere a fuoco quello che lo circonda.
Mentre 7 milioni di persone (quasi il 19% di chi non vede bene) si “ribella” agli occhiali, forse perché li considera antiestetici forse per ragioni di comodità, e sceglie di “indossare” le lenti a contatto.

LIBERATI DA OCCHIALI E LENTI A CONTATTO:
la soluzione galleggia tra iride e cristallino

La Phakic Refractive Lens, detta PRL™, rappresenta una delle più moderne tecniche di chirurgia oculistica refrattiva per correggere la miopia e l’ipermetropia tramite l’impianto intraoculare di una sottilissima lente in silicone che, una volta inserita, risulta invisibile. La prima operazione di PRL fu eseguita nel 1986 presso l’Istituto Clinico-Scientifico di Microchirurgia Oculare di Mosca dal dottor Dimitri Dementiev, inventore della lente e della tecnica d’impianto. Dal 1986 sono stati effettuati più di 6000 interventi, ma il vero boom si è registrato nel corso degli ultimi due anni. Sono 700 nel mondo i medici che praticano questo tipo di intervento, di cui 70 in Italia, previa partecipazione al corso teorico-pratico tenuto dal dottor Dementiev.

::: Dati tecnici

La lente PRL utilizzata oggi è di terza generazione (approvata con marchio CEE, ha 5 anni di follow up clinico) e può correggere miopie lievi da -3.0 fino a miopie elevate da -30.0 diottrie, come ipermetropie da +2.5 fino a +11.0 diottrie, in pazienti anche giovanissimi come i bambini in età scolare in caso di anisometropia (quando cioè c’è differenza di rifrazione tra un occhio e l’altro). Inoltre l’impianto di PRL può essere effettuato anche su pazienti che presentano una cornea troppo sottile o un occhio eccessivamente secco, condizioni che non consentono la chirurgia laser.
L'intervento d’impianto di PRL, eseguito in anestesia locale con la presenza dello specialista anestesista, è ambulatoriale e dura circa 15 minuti per ciascun occhio. Eseguita un'incisione corneale di 3.0 mm, viene impiantata la lente intraoculare correttiva, tra l'iride e il cristallino (nella cosiddetta camera posteriore dell'occhio): non c’è sanguinamento, non servono punti e il taglio si chiude da solo. L’effetto refrattivo, paragonabile all'applicazione di una normale lente a contatto, è immediato e definitivo: non è dunque necessario aspettare una cicatrizzazione e la stabilizzazione della vista. Dopo l'intervento chirurgico è sufficiente che il paziente esegua un’autoterapia instillando gocce di collirio antinfiammatorio per 7-14 giorni. L’impianto di PRL costituisce un intervento di chirurgia refrattiva reversibile: è sempre possibile infatti, in caso di necessità, espiantare la lente e tornare alla condizione iniziale. Il costo dell’intervento, comprese le spese dei materiali e della struttura clinica, è di euro 3.500,00 per singolo impianto (per occhio).

::: I limiti della metodica

Non esistono specifiche controindicazioni per sottoporsi all’impianto di PRL se non quelle abituali che riguardano chi non può affrontare un piccolo intervento ambulatoriale. Queste si riferiscono per esempio ai pazienti con malattie sistemiche (come il diabete). L’impianto di PRL non può essere altresì eseguibile su pazienti che presentano patologie dell’occhio, come il glaucoma, o con problemi retinici.

 

Indirizzo pubblicabile sui giornali:

Centro di Microchirurgia Oculistica Blue Eye
piazza Fontana 6, 20122 Milano
Info: tel. 02 29531307 cell. 333 3611107
E-mail: D3@iol.it