Dizionario Oculistico

10/10 di vista. 100% d'acutezza visiva, si riferisce alla misura delle lettere che la persona "normale" può vedere dalla distanza standard (decima linea sul tabellone di controllo della acutezza visiva). 9/10 di vista sono 90% della acutezza visiva (nove linee), 1/10 sono 10% (una linea) e così via.

Acutezza visiva senza correzione significa quanto (quantità di linee su tabellone di controllo della acutezza visiva) l'occhio nudo può vedere senza lente correttiva.

Acutezza visiva massimale con correzione
significa quanto l'occhio con occhiali con massima correzione può vedere.

Fattori obiettivi e subietivi della vista. Ci sono altri aspetti della vista: visione periferica, visione di colori, sensibilità a contrasto, aloni, ombre, immagini multiple, distorsioni, opacità visiva.

La Refrazione è il processo di misura dell'acutezza visiva massimale con le diverse lenti correttive.(Questo tipo d'esame è un'arte oculistica che permette a scegliere la lente migliore usando i metodi obiettivi e subiettivi per arrivare alla visione massimale).

Miopia. Il bulbo oculare è più lungo in proporzione con la curvatura corneale, e l'immagine non arriva sulla retina, quindi l'immagine è sfocata. Per prolungare l'immagine e farla arrivare sulla retina bisogna aggiungere una lente sferica negativa davanti all'occhio. Il potere della lente dipende da quanto è lungo il bulbo oculare e dalla curvatura della cornea. Senza occhiali i miopi vedono male da lontano e meglio da vicino.

Ipermetropia. Il bulbo oculare è più corto in proporzione con la curvatura della cornea, e l'immagine arriva oltre la retina. Per far tornare l'immagine sulla retina, bisogna aggiungere una lente sferica positiva davanti all'occhio. Il potere della lente dipende dalla lunghezza del bulbo e dalla curvatura corneale. Senza occhiali i soggetti ipermetropi vedono male da lontano e da vicino.

Astigmatismo. La curvatura della cornea non è regolare, somiglia a una palla da rugby, dove alcuni meridiani sono più curvi degli altri. L'immagine non arriva sulla retina in proporzione corretta. Le persone astigmatiche vedono male da lontano e da vicino. L'astigmatismo può essere semplice o può essere con componente di miopia ed ipermetropia.

Anisometropia. Consiste in una diversa refrazione nei due occhi (un occhio miope e l'altro normale o un occhio ipermetrope e l'altro normale, ecc…)
Ambliopia od occhio pigro, praticamente colpisce sempre un occhio solo. E' la conseguenza di una correzione non giusta o impossibilità tecnica di correggere un occhio affetto da miopia, ipermetropia o astigmatismo durante il periodo dello sviluppo, quindi l'occhio non corretto bene non si sviluppa come l'altro sano.